42773420_289068958367523_3226393438643552256_n.jpg

Data Innovation Bootcamp SpazioDati & Cerved

Il Data Innovation Bootcamp SpazioDati & Cerved che si è tenuto tra il 27 e il 29 settembre è stato un retreat aziendale un po’ diverso dai precedenti. Innanzitutto è stato il primo, nella storia della startup, a essere co-organizzato da SpazioDati e Cerved: la casa madre, infatti, non solo ha contribuito in modo molto significativo al funding del bootcamp, ma soprattutto ha co-progettato l’hackathon fulcro della tre giorni. Inoltre, per la prima volta nella storia di SpazioDati, il retreat ha avuto luogo nella natura incontaminata di Migliarino.

La redazioneData Innovation Bootcamp SpazioDati & Cerved
IMG-7102.jpg

Hackathon sulla neve per il team di SpazioDati

Esplosioni di creatività, sperimentazioni cutting-edge, una natura mozzafiato e tante calorie! Così si potrebbe riassumere l’hackathon che SpazioDati ha organizzato tra il 31 gennaio e il 2 febbraio, in Val di Non – una delle valli più belle del Trentino, rinomata per la bellezza dei paesaggi e le tante specialità enogastronomiche. Per la precisione, l’hackathon ha avuto luogo in quel di Predaia, e ha coinvolto tutto il team di SpazioDati: non solo il gruppo trentino, dunque, ma anche quello pisano.

La redazioneHackathon sulla neve per il team di SpazioDati
hackAtoka-brainstorming.jpg

HackAtoka: Open Innovation al lavoro per testare le nuove Atoka API

Ad aprile a SpazioDati si è tenuto un hackathon bello tosto, ma in un clima di grande convivialità e simpatia. Già il nome era tutto un programma: HackAtoka. «Il senso di quest’esperienza è sperimentare cosa si può creare con la montagna di dati che abbiamo in Atoka e SpazioDati – ci ha detto Michele Barbera, che come saprete è il CEO di SpazioDati – Si tratta di un’occasione magnifica per fare open innovation sul serio, condividendo non solo dati, ma pure idee e trucchi del mestiere con altre aziende, studenti e ricercatori, tutti grandi appassionati della tematica».

La redazioneHackAtoka: Open Innovation al lavoro per testare le nuove Atoka API