Oltre la lead generation: spunti per usare Atoka al meglio

cover-automotive-atoka.jpg

Leonardo Bellini, esperto di marketing digitale, ha condiviso recentemente qualche riflessione su Atoka, in seguito ad alcune conversazioni che abbiamo avuto tempo fa sulla diffusione della Marketing Automation in Italia.

Partiamo dall’ottimo consiglio di lavorare a una guida all’uso di Atoka, accennato alla fine del suo post: abbiamo pubblicato la guida proprio qualche settimana fa, per facilitare una prima visione di insieme delle possibilità di ricerca offerte da Atoka.

Chiariamo quali dati sulle aziende italiane ci sono dietro Atoka:

[…] Atoka ti permette di accedere a tutte le informazioni associate alla Camera di Commercio, disponendo di un database con alcuni milioni di aziende, classificate in base al Codice ATECO e ricercabili mediante una serie di parametri, anche per parole chiave.

Atoka nasce dalla partnership strategica che ha sviluppato SpazioDati con Cerved. Questa partnership ci ha permesso di accedere a tutte le informazioni sulle imprese italiane (oltre 6 milioni), che Cerved detiene quale distributore ufficiale di Infocamere.
Nella pagina delle domande frequenti su Atoka, infatti, diciamo che:

Il Registro delle Imprese, già previsto dal Codice Civile, ha avuto completa attuazione con la Legge 580 del 1993 relativa al riordino delle Camere di Commercio e con il successivo Regolamento di attuazione e la sua gestione è affidata alle Camere di Commercio. I dati indicati in Atoka come “fonte Cerved” provengono da Cerved Group S.p.A., uno dei distributori ufficiali Registro delle Imprese delle Camere di Commercio. Questi dati sono corretti, integrati ed arricchiti mediante il lavoro quotidiano degli analisti Cerved.

Tornando alla ricerca usata da Leonardo Bellini per sperimentare Atoka, l’idea dalla quale è partito è stata quella di “offrire una serie di servizi di web marketing alle Officine e Concessionarie d’auto della zona di Firenze e Provincia.”.

Costruiamo un possibile percorso di ricerca per trovare un primo sotto-insieme del nostro obiettivo finale: le officine e le carrozzerie di automobili presenti nell’area fiorentina.
Ecco come identificarle, partendo dal filtro delle “Parole chiave”:

  1. la parola officina presenta molti significati: è meglio inserire nella casella di testo del filtro “Parole chiave”, la parola carrozzeria, più rilevante per quello che stiamo cercando. Otteniamo quindi oltre 28.180 lead da questa prima ricerca;
    filtro-carrozzeria-atoka
  2. come consiglio generale è sempre utile abbinare il filtro ATECO a quello delle parole chiave, per ridurre il rumore. In questo caso, si potrebbe selezionare quella categoria ATECO che include l’attività di riparazione di autoveicoli, la categoria ATECO 45.2. Con l’inserimento di questo filtro, il campione di aziende si riduce a 14.699 lead. In generale se volessimo inserire anche le realtà come i concessionari, dovremmo selezionare anche quelle categorie ATECO relative;
    ateco-45-2-carrozzeria
  3. a questo punto inseriamo il filtro geografico, cercando firenze nella casella di testo posta al di sotto del filtro “Posizione geografica”, e selezioniamo la voce “firenze (provincia)”.
    firenze-provincia-filtro-ateco-filtro-carrozzeriaSi ottengono 284 aziende che corrispondono a questi criteri di ricerca, di cui 26 hanno una presenza nei social media (considerando Twitter o Facebook).
    filtro-ateco-social-network

Vale la pena ricordarci di un aspetto importante: quante carrozzerie potrebbero avere un sito web in Italia? E quante stanno usando almeno un canale social media? E quante ne hanno davvero bisogno, rispetto all’investimento in tempo e risorse che devono mettere in campo per esserci?
Tutte domande lecite, e a cui dovremmo aver risposto anche parzialmente, prima di aver iniziato questa ricerca, proprio per interpretare al meglio i risultati che via via ci troviamo davanti.

In questo caso, vista l’esistenza di un filtro ATECO molto verticale nell’ambito che ci interessa, è utile provare anche con una ricerca più tradizionale, usando solo la categoria ATECO 45.2 e la zona geografica desiderata.
Si ottengono ben 1209 aziende.
Di queste, ben 60 aziende, per firenze e provincia, hanno una qualche presenza nei social network come Twitter o Facebook.

Sono entrambi risultati interessanti: ottimi punti di partenza per un consulente di digital marketing. Si potrebbe offrire una consulenza a quella porzione di carrozzerie che non stanno usando i social media, magari citando direttamente alcuni dei loro concorrenti, e sfruttando le diverse leve legate ad una maggior conoscenza del loro mercato di riferimento.
Come ha fatto Leonardo Bellini alla fine del suo percorso di ricerca, si possono filtrare ulteriormente questi risultati per l’andamento dei ricavi, o per anni di attività, ad esempio.

I numeri che cambiano costantemente, sia in alto a destra della schermata, sia all’interno di ogni singolo filtro, a seconda dei filtri che applichiamo a cascata, ci stanno raccontando delle storie sulla reale diffusione delle tecnologie digitali, in settori di mercato non direttamente connessi a quelli tradizionali del mondo digitale.

Ecco perchè Atoka va oltre la lead generation, ed è sempre più connessa al tema generale della Sales Intelligence.

[immagine della cover tratta da Flickr, @niconelson]

Matteo BrunatiOltre la lead generation: spunti per usare Atoka al meglio
Share this post

Join the conversation

Related Posts