Data Innovation Bootcamp SpazioDati & Cerved

42773420_289068958367523_3226393438643552256_n.jpg

Il Data Innovation Bootcamp SpazioDati & Cerved che si è tenuto tra il 27 e il 29 settembre è stato un retreat aziendale un po’ diverso dai precedenti. Innanzitutto è stato il primo, nella storia della startup, a essere co-organizzato da SpazioDati e Cerved: la casa madre, infatti, non solo ha contribuito in modo molto significativo al funding del bootcamp, ma soprattutto ha co-progettato l’hackathon fulcro della tre giorni.

bootcamp

Inoltre, per la prima volta nella storia di SpazioDati, il retreat ha avuto luogo non in qualche amena vallata del Trentino (come successo con l’hackathon dello scorso marzo, tenutosi tra gli abeti della Val di Non), ma nel pisano, a una ventina di km dal quartier generale di SpazioDati al Polo Tecnologico di Navacchio. Per la precisione nella natura incontaminata di Migliarino, tra i lecci e i pini marittimi (il mare, del resto, non era lontano).

A ospitare l’intero team SpazioDati, e 37 colleghi di Cerved, la Fattoria di Migliarino: un luogo bucolico, perfetto per scatenare la creatività e il talento di tutti. E in effetti il bootcamp è stato un’opportunità unica sia per fare team building e conoscersi meglio, sia per generare nuove idee e sperimentare soluzioni uniche. Motto della tre giorni: pensare fuori dagli schemi. Out of the box, insomma, in puro stile SpazioDati.

bootcamp

Cuore del bootcamp è stato un hackathon entusiasmante, tappa finale di una grande call for ideas coordinata da Cerved, a cui hanno preso parte in tanti, sia in SpazioDati che nella casa madre; la call ha scatenato una valanga di idee dalla forte carica innovativa. Alla fine ne sono state selezionate dodici, le migliori, che all’hackathon sono state implementate da altrettanti team. Team molto interdisciplinari, ça va sans dire, perché la diversità e la contaminazione tra saperi sono alla base dell’innovazione; e quindi in ogni squadra c’erano sviluppatori, manager, e professionisti delle HR, del marketing, delle vendite, della finanza…

bootcamp

Si è trattato di un hackathon avvincente: una maratona di proposte, idee, stimoli e progetti. Un team, ad esempio, si è focalizzato sull’import automatico di custom data; un altro team ha invece lavorato al miglioramento della sezione gare d’appalto in Atoka/Graph4you; un altro ancora si è dedicato a potenziare l’Atoka CLI. Cibo per il cervello, insomma.

bootcamp

Ma in quel di Migliarino non è mancato neanche il cibo vero, quello che solo la Toscana sa offrire: tagliatelle con ragù di cervo, gnocchi, incredibili taglieri di salumi, frittate di pesce e tanta carne squisita! E per smaltire la gigantesca quantità di calorie assunte, tra una sessione dell’hackathon e l’altra ci si è concessi un po’ di sano sport, come una corsa di dieci chilometri sino al mare, o una nuotata nella piscina dell’agriturismo.

La redazioneData Innovation Bootcamp SpazioDati & Cerved
Share this post

Join the conversation

Related Posts