Con Atoka puoi sapere quali CMS usano le aziende italiane

cms-website-aziende-italiane.jpg

La Sales Intelligence di Atoka continua a crescere, aggiungendo nuove funzionalità che permettono una maggior conoscenza delle aziende italiane, e del mercato in cui stanno operando.

Dopo aver potenziato la ricerca e le segmentazione delle aziende, grazie ai filtri ECommerce e Blog, è ora possibile selezionare le aziende con un sito Web gestito da una determinata piattaforma tecnologica. Merito del nuovo filtro “CMS”.

filtro-cms-sito-web-tecnologie-usate

E’ abbastanza comune che un’azienda gestisca diversi siti web, per diversi motivi: potrebbe trattarsi di siti web specifici per determinati brand e prodotti (questo vale soprattutto per le grandi aziende); in altri casi, potrebbero essere siti web dedicati a singoli progetti di comunicazione; o ancora, siti dedicati ad iniziative collaterali di marketing, che necessitano di una presenza indipendente.

Un’azienda come Velux Italia, ad esempio, ne gestisce effettivamente diversi, realizzati con tecnologie differenti.

contatti-velux-italia

Alcuni dei siti, come lucenergia.velux.it, usano WordPress, come indicato all’interno della colonna “Tipo” con il dettaglio inserito tra parentesi (CMS: wordpress). Altri, come il sito principale velux.it, non sono riconducibili a piattaforme o tecnologie specifiche.

Questo accade perché le aziende medio-grandi gestiscono direttamente i siti web senza affidarsi a piattaforme sviluppate da terze parti, perché hanno esigenze specifiche e flussi editoriali dedicati.
Se consideriamo invece la Pubblica Amministrazione, ad esempio il comune di Bari, troviamo diversi siti web elencati all’interno della scheda “Contatti” della pagina all’interno di Atoka.

Uno dei siti istituzionali viene gestito con il CMS Liferay, mentre il sito sui Dati Aperti (Open Data) del comune, è stato sviluppato con la piattaforma CKAN.

Tecnologie diverse usate in siti web diversi, ma tutti associati alla medesima entità, il comune di Bari.

Cosa ci racconta il filtro CMS sulle aziende italiane

Il filtro “CMS”[1] è l’ultimo filtro presente nella barra laterale a sinistra della schermata, e ci permette di filtrare oltre 190.000 aziende, in base al tipo di CMS in uso in almeno uno dei siti web aziendali:

filtro-cms-sito-web-tecnologie-usate

  • oltre 100.000 aziende presentano siti web realizzati con WordPress, uno dei più noti CMS Open Source, nato per la gestione dei blog, ed ora alla base del 23% dei siti web in tutto il mondo;
  • quasi 60.000 aziende stanno usando Joomla! (un altro noto CMS Open Source) nei propri siti web;
  • al terzo posto per numerosità, con 19.000 aziende, è “dm polopoly”, la piattaforma tecnologica che usa Seat PG per la creazione dei siti con il CMS “Visual Site;
  • oltre alle voci relative ad altri CMS Open Source molto noti, come Drupal e Typo3, è interessante osservare il numero di aziende con siti riconducibili alla piattaforma Weebly, una soluzione in hosting per realizzare siti web in maniera facile e veloce.

Selezionando diverse voci, verranno inclusi nei risultati le aziende che utilizzano una qualunque delle piattaforme selezionate.

Scegliendo due voci, per esempio “dnn” (DotNetNuke, un noto CMS Open Source in ambiente Microsoft) e Microsoft Sharepoint (la piattaforma proprietaria Microsoft per gestire contenuti), le aziende presenti nei risultati saranno quelle che utilizzano uno qualsiasi di questi due CMS.

filtro-cms-dnn-microsoft-sharepoint

Come fare Sales Intelligence con i nuovi filtri ECommerce, Blog, e CMS

Le aziende che operano nel settore del Digital Marketing troveranno diversi ambiti di utilizzo estremamente vantaggiosi, specie combinando in maniera adeguata i filtri di ricerca per blog, per ECommerce, e per CMS.

Ad esempio, queste aziende potrebbero:

  • Trovare nuovi clienti in ambito SEO: un’agenzia del settore del Digital Marketing, offre servizi di ottimizzazione dei contenuti per migliorare l’indicizzazione naturale del sito aziendale nei motori di ricerca (in gergo si chiama SEO). Quest’agenzia ha già diversi clienti che hanno siti aziendali realizzati con WordPress, e di conseguenza del personale interno fortemente specializzato nel gestire il contenuto con questo noto CMS.

    Applicando il filtro CMS impostato con la voce “Wordpress”, l’agenzia può trovare esattamente quel segmento di mercato a cui si rivolge, capire la distribuzione geografica delle aziende di quel campione osservando i risultati in Atoka, e verificare lo stato di quei siti web, per offrire eventuali servizi a valore aggiunto, come l’aggiornamento della versione di WordPress, o l’installazione di eventuali plugin che ne estendano le funzionalità e ne migliorino il posizionamento SEO, etc.

  • Trovare nuovi clienti nell’ambito della comunicazione digitale: un’agenzia di Digital Marketing, specializzata nel delineare strategie avanzate di comunicazione online ai propri clienti, ha bisogno di trovare lead e contatti rilevanti, che non le facciano perdere tempo prezioso. Significa trovare aziende con persone che sappiano capire il suo linguaggio, e intuire il valore delle strategie che è in grado di offrire.

    Usando il filtro “posizione geografica”, e selezionando la regione in cui opera quest’agenzia (la regione delle Marche), e abbinando il filtro “Blog”, “Social Network” e “CMS”, quest’ultimo impostato con tre voci (come WordPress, Drupal e Joomla), è in grado di costruire un segmento di mercato appetibile in pochi istanti.

  • Trovare nuovi clienti rispetto alla piattaforma tecnologica X: un’azienda specializzata in CMS Open Source cerca aziende che usino piattaforme CMS proprietarie. Quest’azienda infatti ha maturato diversa esperienza negli ultimi anni nel gestire il passaggio da Microsoft Sharepoint a WordPress, ed offre un netto risparmio all’azienda cliente, che spesso non ha bisogno delle potenzialità offerte da quella specifica piattaforma Microsoft.

    Usando il filtro “CMS” impostato con la voce “Microsoft Sharepoint” è in grado di costruire una lista di lead sul quale lavorare, entrando nel dettaglio dei rispettivi settori di mercato, e scegliendo quelli dove è maggiormente in grado di fare la differenza.

[immagine della cover tratta da Flickr, @jamescridland]

[1] CMS significa sistema di gestione dei contenuti, in inglese “Content Management System”.

La redazioneCon Atoka puoi sapere quali CMS usano le aziende italiane
Share this post

Join the conversation

Related Posts